giovedì 19 aprile 2018

Erbe spontanee commestibili del territorio caronese

Erbe spontanee commestibili del territorio di Caronia

Dal vecchio blog di Salvatore Ferro, recuperiamo un elenco di erbe spontanee commestibili che, da tempo immèmore, vengono raccolte e utilizzate nel comprensorio caronese per pietanze umili, semplici e genuine, perlopiú per minestre di verdure (la cosiddetta "minestra sarvaggia", ndr)

I nomi, spesso curiosi, evocheranno tra i meno giovani uno stile di vita e un modo di essere molto diversi dall'attuale. Auspichiamo che queste conoscenze vengano tramandate alle nuove generazioni affinchè non cadano nell'oblío.

Erbe spontanee commestibili raccolte nel territorio di Caronia:
- amarèddi
- apruòcchi
- abbrìtti
- aricchi 'i liepru
- batticugghiùna (cuosti ruossi)
- cardeddi
- carduna
- cicoria
- crisciùna
- cucuzzeddi 'i carduna
- cutiddùzza
- erba pirnici
- finuòcchi sarvaggi
- geri sarvaggi
- liàra
- luciàzzi
- lucìì
- masticogni
- mazzarèddi
- minapuòrdi
- muòni
- nigghi
- panicàvuri
- pisciacàni
- purciddàna
- purriètti
- qualèddi
- razzi
- scavùna
- sciuri 'i fasuola
- scuoddi
- scutiètti
- sinàpi
- spàraci
- spàraci scuparìni
- spezzaquartàri
- spicùna 'i cicoria
- vurriàni
Quale sapresti riconoscere?

Lascia il tuo commento su Caronia, Nebrodi
EmoticonEmoticon